M.E.D. : minimal erythema dose.

La DOSE MINIMA DI ERITEMA o M.E.D. è il tempo più breve di esposizione a raggi UV in cui la pelle,senza protezioni,sviluppa eritema.

La solarizzazione è un’ ustione da radiazioni sulla pelle causata da un’eccessiva esposizione ai raggi UV del sole o da fonti artificiali (solarium).

Eritema e pigmentazione sono le risposte immediate della normale pelle umana esposta alle radiazioni UV.

La risposta più pronunciata si verifica nei soggetti giovani e di basso fototipo.

Le manifestazioni tipiche sono: rossore,gonfiore,calore,dolore,eruzione cutanea da rilascio istaminico ed infiammatorio.

Le radiazioni solari ultraviolette (UV) che raggiungono la terra sono una combinazione di lunghezze d’onda UVB (circa 5%) e UVA (circa 95%).

Esse,colpendo la pelle,producono entrambe infiammazione ma con marcate differenze qualitative e quantitative.

Anche se gli UVA sono meno energici degli UVB,sono più abbondanti ed hanno capacità di penetrazione maggiore nella pelle arrivando fino al derma.

Gli UVB sono meno presenti,più energici ma interagiscono principalmente con l’epidermide.

Fino a qualche tempo fa si ritenevano gli UVB i principali responsabili degli effetti dannosi alla pelle ma,recenti ricerche,hanno dimostrato che è la combinazione delle 2 radiazioni ha creare il maggior danno,percentualmente cumulabile.

Altri vari fattori influenzano l’esposizione ai raggi UV: latitudine,stagione e orario del giorno,assunzione di farmaci fotosensibilizzanti,esaurimento dell’ozono,alta quota,condizioni del cielo (limpido o coperto),fototipo.

L’esposizione “irresponsabile” ai raggi UV comporta effetti sia a breve che a lungo termine: scottature e/o eritemi solari e pigmentazione indotta ma poco stabile e poco sana nell’immediato,fotoinvecchiamento,fotocarcinogenesi e disturbi pigmentari nel tempo.

–> 1SKIN1LIFE <